Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Contagi da Coronavirus alla Pfizer, confermato l'accordo con i sindacati

Oltre al primo decesso di un lavoratore avvenuto a causa del Coronavirus nelle scorse settimane, sono stati verificati alti tre casi positivi

È costante il monitoraggio da parte di Cgil Cisl, Uil e Ugl di Catania, Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil e Ugl Chimici, della condizione dei lavoratori nello stabilimento Pfizer di Catania. Oltre al primo decesso di un lavoratore avvenuto a causa del Coronavirus nelle scorse settimane, sono stati verificati alti tre casi positivi mentre si resta in attesa dell'esito di altro tre tamponi. Proprio oggi si è tenuto il primo "tavolo permanente" su base settimanale in videoconferenza fra le segreterie delle otto sigle sindacali e i rappresentanti dell'azienda e cioè l' amministratore delegato Giuseppe Campobasso, Carmelo Fornito Direttore delle Risorse umane e Giovanni Grasso di Confindustria.

"Abbiamo intrapreso tutte le precauzioni per ridurre al minimo l'impatto della  pandemia sulle nostre persone - si legge nella nota dell'azienda - che lavorano ogni giorno per portare i farmaci ai pazienti. In virtù e alla luce sia delle ulteriori misure messe in campo sia della costante attenzione che Pfizer ha nei confronti dei colleghi, nessuna riserva è stata espressa in relazione alla sicurezza degli ambienti di lavoro e l’incontro si è infatti concluso con la condivisione ed il pieno accordo di tutte le parti sull’incremento delle attività produttive che terranno conto anche dell’aumento della domanda internazionale dei farmaci essenziali prodotti nello stabilimento catanese. Come azienda, restiamo impegnati attraverso un dialogo aperto nell’aggiornamento continuo con i Sindacati, mentre continuiamo a fare tutto il possibile per combattere il Covid-19 e dare il nostro contributo alla salute pubblica in Italia e nel mondo".

Nello stabilimento si producono due importantissimi farmaci. I rappresentanti dei lavoratori sono concordi nel giudicare appropriate le misure di protocollo a tutela dei dipendenti che operano nello stabilimento, nonché della consegna nell'uso dei dispositivi di produzione individuale nonché nel controllo della temperatura corporea tramite termometro a raggi infrarossi in attesa che arrivino i misuratori con tecnologia scanner. Cgil Cisl, Uil e UGL di Catania, Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil e Ugl Chimici, hanno però chiesto di coinvolgere la rsu nella fase di decisione sulle misure da intraprendere, evitando così di limitarsi a fornire solo informative ufficiali a scelte già intraprese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi da Coronavirus alla Pfizer, confermato l'accordo con i sindacati

CataniaToday è in caricamento