Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Aci Castello: allarme alga tossica, vietata la balneazione

La zona dei "muretti" di Aci Castello è stata colpita dal fenomeno dell'alga tossica. Immediato l'intervento del sindaco Filippo Drago che ha firmato un'ordinanza con divieto di balneazione

Torna l’alga tossica ad Aci Castello. Ad un anno di distanza l’"Ostreopsis ovata”, nome scientifico della microalga marina, torna a colpire il mare della provincia catanese in particolare i biologi dell’Arpa hanno riscontrato il fenomeno nella famosa zona dei “muretti” del paese al confine con Acitrezza, all'altezza dell'ex macello castellese.

Immediato l’intervento del sindaco Filippo Drago che ha firmato un'ordinanza con divieto di balneazione proprio nei 300 metri coinvolti dalla tossina. Per capire meglio di cosa si tratta, occorre ricordare che l'alga in questione non si vede perché è microscopica e vive al di sopra delle comuni alghe degli scogli. Diviene tossica quando fiorisce, cioè quando il mare è caldo ed il sole è forte.

SINTOMI- difficoltà respiratoria, tosse, vertigini, starnuti e secrezione mucosa dal naso, febbre fino a 38 gradi, mal di testa, nausea, vomito, diarrea, irritazione e bruciore agli occhi. Gli esperti consigliano di non spaventarsi: il tutto passa in 24 o 48 ore in modo spontaneo. Cosa fare se colpiti dalla tossina? Se si pensa di essere stati colpiti dall'alga tossica, occorre allontanarsi dalla riva, sciacquare bocca, naso e occhi con acqua dolce e ripetutamente e portarsi all'ombra in luogo ventilato. Poi rientrare a casa, mettersi a letto e mangiare cibi leggeri. Il giorno dopo tutto potrebbe essere passato.



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aci Castello: allarme alga tossica, vietata la balneazione

CataniaToday è in caricamento