Aci Castello: allarme rosso per la collina di Vampolieri

Dopo i drammatici fatti che hanno colpito Genova e il recente nubifragio della città di Messina scatta l'allarme rosso ad Aci Castello per la Collina di Vampolieri

Dopo i drammatici fatti che hanno colpito Genova e il recente nubifragio della città di Messina scatta l’allarme rosso ad Aci Castello per la Collina di Vampolieri.


La preoccupazione è forte –sottolinea il primo cittadino castellese, Filippo Drago- e conseguentemente all’allagamento di alcuni condomini verificatasi in via Empedocle a Ficarazzi ed in tante altre parti del nostro territorio un paio di settimane fa, ho predisposto un’ulteriore nota con la quale si sollecitano gli altri Enti interessati a fornire il necessario apporto affinché vengano scongiurati problemi per le popolazioni in caso di abbondanti piogge”.

Il Comune etneo, dopo gli eventi meteorici del 14 e 15 ottobre scorsi, ha provveduto con urgenza alla rimozione dei detriti sulla S.S.114 e nelle vie Dusmet, Parafera, Timparosa, Empedocle e con l’intervento di AciAmbiente è stata pulita dal fango la via Vigo.

Inoltre, i privati sono stati diffidati per l’esecuzione degli interventi di loro competenza per la mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico.

"Gli interventi preventivi non possono essere circoscritti entro i confini territoriali ed istituzionali – si legge nella nota comunale - si rende, quindi, necessaria una visione globale del bacino idrografico che individui aspetti tecnici, priorità, competenze e responsabilità di ciascuno dei soggetti coinvolti”.
Per tale motivo il Comune di Aci Castello a invitato l’amministrazione di Aci Catena ad intraprendere tutte le azioni finalizzate ad impedire il disordinato versamento delle acque sul territorio castellese.

Inoltre, è in fase di studio un sistema informativo, tramite invio di sms, attraverso il quale potranno essere informati i dirigenti scolastici, i parroci, i responsabili della locale Guardia Medica, delle banche, degli uffici postali, delle Associazioni, della Confcommercio, dei locali pubblici con maggiore possibilità di assembramento (ristoranti, discoteche, teatro) in caso di allerta meteo, al fine di impartire in tempo reale le indicazioni di Protezione Civile  che si renderanno eventualmente necessarie.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento