Aci Castello, chiusa via Re Martino dopo l'incidente al bus Amt

“L’acqua del torrente Sant’Antonio ha scavernato il sottosuolo, si è creata una vera e propria caverna – spiega il sindaco"

Il sindaco di Aci Castello Carmelo Scandurra ha dovuto interdire l’intera carreggiata stradale di un tratto di via Re Martino, dal civico 44 all’incrocio con via del Torrente lato Sud. Transito vietato a persone e mezzi per ragioni di sicurezza. Il provvedimento si è reso necessario a seguito dell’incidente accaduto ieri mattina ad un autobus di linea dell’Amt, che è sprofondato in una buca apertasi al passaggio del mezzo.

La frattura del manto si è creata in corrispondenza di una traccia di scavo da poco ricolmata dall’impresa che sta eseguendo i “lavori di realizzazione di una condotta fognaria per il convogliamento dei reflui, provenienti dal Comune di Aci Castello, al Vecchio Allacciante del Comune di Catania, con recapito finale al depuratore di Pantano d’Arci”. Subito dopo la rimozione dell’autobus, ad opera dei vigili del fuoco, i tecnici comunali hanno potuto appurare che nelle immediate vicinanze dello sprofondamento della carreggiata stradale è presente il torrente Sant’Antonio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad una prima ispezione si è costatato che una porzione delle spallette dalla volta dello stesso, adiacente al tratto di strada oggetto di sprofondamento, è risultata essere crollata. “L’acqua del torrente Sant’Antonio ha scavernato il sottosuolo, si è creata una vera e propria caverna – spiega il sindaco - i lavori non hanno fatto altro che fare emergere questa situazione. L’ingegnere Natale Zuccarello del Genio Civile mi ha garantito che i tecnici del suo ufficio hanno già redatto un verbale di somma urgenza. Grazie a questo si chiederà il finanziamento immediato dell’opera da parte dell’Autorità di bacino. La prossima settimana, se tutto va bene, dovrebbero iniziare i lavori. Noi, naturalmente, solleciteremo il più possibile perché si tratta di un tratto viario fondamentale del nostro territorio.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Il Gruppo Arena lancia l’ultimo modello di Superstore

  • Blitz antidroga a San Cristoforo, sequestrati cocaina e 7 mila euro in contanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento