Aci Castello, al via i lavori per il collettore fognario

L'impianto collegherà le condotte di Acitrezza, Aci Castello, Capo Mulini con Picanello per convogliare il tutto al depuratore di Pantano d'Arci. L'opera dovrebbe essere conclusa entro 27 mesi

I tanto attesi lavori del collettore fognario di Aci Castello hanno preso il via. L'impianto collegherà le condotte di Acitrezza, Aci Castello, Capo Mulini con il vecchio allacciante di Picanello, per convogliare il tutto al depuratore di Panto d'Arci. Il cantiere dopo un iter burocratico lungo 11 anni si concluderà entro 27 mesi e avrà inizio sulla ex Sp 54.

Sullo storico inizio Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania, e Nunzio Turrisi, segretario generale Filca Cisl etnea dicono:"Finalmente concretezza: l’avvio del cantiere del collettore fognario di Aci Castello è un segnale importante per la ripresa del settore delle costruzioni, per l’occupazione e per l’ambiente del territorio catanese. Ora si attivino anche gli altri Comuni e la Città Metropolitana faccia da coordinamento perché si spendano i fondi esistenti per circa 450 milioni di euro".

"L’opera che si realizzerà – continuano - contribuirà da un lato ad arricchire gli interventi infrastrutturali a Catania, con le sue positive ripercussioni sull’occupazione e sullo sviluppo, dall’altro ad alleviare l’impatto ambientale dei reflui e lo stato di infrazione della Regione Siciliana nei confronti dell’Europa".

"Ora, la concretezza che si è data a un’opera progettata già da oltre un decennio – concludono Attanasio e Turrisi – sia manifestata anche dagli altri Comuni interessati, perché ci siano progetti esecutivi da mandare in gara. La Città Metropolitana faccia da stimolo e da supporto, mettendo a disposizione il proprio organico altamente professionale di tecnici nei vari settori di competenza. E avvii, al pari a quanto fatto per il Patto per Catania, un tavolo di coordinamento perché l’esempio di Aci Castello non rimanga isolato ma inneschi un circuito virtuoso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento