Aci Castello, misure adottate per far fronte all'emergenza Covid-19

Il comune di Aci Castello, Ufficio Servizi Sociali, ha provveduto alla distribuzione di oltre 355 buoni spesa, tra il 5 al 24 aprile. Importante a tale scopo si è resa anche la collaborazione della Croce Rossa Italiana

Il comune di Aci Castello, Ufficio Servizi Sociali, ha provveduto alla distribuzione di oltre 355 buoni spesa, tra il 5 al 24 aprile. Importante a tale scopo si è resa anche la collaborazione della Croce Rossa Italiana.  I nuclei familiari destinatari dei buoni spesa sono stati, in via prioritaria, le famiglie che avevano dichiarato lo stato di bisogno nel modulo per la richiesta dei buoni spesa, scaricabile sul sito del Comune, e quindi, trasmissibile on line oppure in forma cartacea mediante l’Ufficio del Protocollo. 

I buoni possono essere spesi in 8 esercizi commerciali, facilmente individuabili accedendo al portale “https://acicastello.socialbonus.it”, in particolare: Market, Aci Castello via Firenze n. 59 (Cannizzaro); Bottega della Carne di Basile Rosario, Aci Castello, via Trieste n. 2 ( Ficarazzi); Crai, Aci Castello, Via Provinciale n. 319 (Acitrezza); Cuor di Crai, Aci Castello, via Provinciale n. 5 B (Acitrezza); Frutta e Verdura, Aci Castello, via Re Martino n. 128; La Macelleria, Aci Castello, via Tripoli n. 124 (Ficarazzi); Primavera Market, Aci Castello, via Tripoli n. 161 (Ficarazzi); SuperStore Decò, Aci Castello, via Nazionale Capomulini - Acireale. 

I buoni spesa sono mediamente di euro 200 ed in base alle fatture emesse dai supermercati accreditati, risulta che già sono stati utilizzati. Ad oggi, delle somme attribuite al nostro Comune dalla Protezione Civile, con ordinanza n 658/2020, circa € 113.000,00 sono stati spesi circa € 50.000,00. 

Pertanto, conclusa questa prima fase, il cui termine per la presentazione delle istanze era il 5/04/2020; adesso si passa alla seconda fase, il cui termine è il 30/04/2020, volta a soddisfare le esigenze: 

·      dei nuclei familiari con reddito zero, che non avevano fatto istanza alla scadenza del 5/04/2020;

·      delle famiglie che a fronte di un reddito minimo, lo stesso non risulta sufficiente a far fronte alle esigenze della vita quotidiana della medesima famiglia; 

·      ed ancora, dei soggetti che dovrebbero percepire altre forme di sostegno che però in atto non sono state erogate, come ad esempio la cassa integrazione. 

Il criterio per la quantificazione del buono spesa si basa sul reddito e sui componenti il nucleo familiare. 

In particolare: 

·      fino ad un reddito di € 200,00 i buoni spesa sono di un importo pari ad € 100 fino ad un massimo di € 300 in ragione dei componenti il nucleo familiare; così come previsto nella delibera di giunta relativa alla prima fase di distribuzione (delibera n. 31/2020); 

·      per i soggetti e/o le famiglie che dichiarano un reddito da € 201,00 a € 600,00 si tiene conto dei componenti il nucleo familiare, pertanto, per un solo componente il buono spesa è di importo pari ad € 50,00; per due componenti € 100,00; per ogni ulteriore componente è previsto un aumento pari ad € 25,00, fino ad un massimo di € 200,00. 

"Alla luce del lavoro svolto, quindi, il Sindaco e l’Assessore ai Servizi Sociali ringraziano in primo luogo l’Ufficio dei Servizi Sociali, nella persona del Dirigente dott. Alfredo D’Urso, in secondo luogo, ma non in ordine di importanza, la Croce Rossa Italiana la quale ha coadiuvato l’Ufficio dei Servizi Sociali nella distribuzione dei Buoni Spesa. Merita una considerazione anche la problematica della distribuzione delle mascherine effettuata nell’ambito del nostro Comune, infatti, ad oggi ne sono state distribuite circa 2.000; ed a tal proposito, il Sindaco e l’Assessore alla Protezione Civile ringraziano l’Ufficio di Protezione Civile, i volontari della Protezione Civile, ed ancora la Croce Rossa Italiana per il lavoro svolto con successo", si legge nella nota del Comune. 

In particolare, i soggetti affetti da patologie e/o che abbiano un’età superiore ai 65 anni, in base alle istanze raccolte dai Servizi Sociali, istanze che possono essere effettuate sia telefonicamente, ad un numero telefonico all’uopo istituito, che mediante il modulo di richiesta presente sul sito del comune, e quindi trasmissibile on line, hanno ottenuto le mascherine che sono state direttamente consegnate al proprio domicilio dalla Protezione Civile comunale, dalla Croce Rossa Italiana e/o dai volontari della Protezione Civile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In ultimo è d’obbligo evidenziare il grande lavoro svolto dalle Caritas operanti nel nostro territorio che stanno svolgendo una grande opera solidaristica. Infatti, in forza del Protocollo d’Intesa stipulato tra le Caritas e il nostro Comune sono state attribuiti circa € 11.000,00 a tali associazioni solidaristiche al fine di soddisfare le esigenze di vita quotidiana di quei soggetti che si trovano in grande difficoltà economica, al fine di consentire a tali associazioni di essere in grado di donare “pacchi spesa”. Ma vi è di più, in quanto abbiamo istituito i “carrelli solidali” in tutti i punti vendita accreditati al fine di destinare tali alimenti alle Caritas - conclude la nota -Un ringraziamento particolare meritano i volontari delle Caritas che stanno assistendo i nostri concittadini che, per l’età o per diverse patologie, non sono in grado di provvedere agli atti della vita quotidiana come ad esempio effettuare la spesa, acquistare farmaci e/o provvedere al pagamento delle bollette". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente autonomo in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

  • Coronavirus, commercialista di Biancavilla morto al San Marco

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento