Aci Castello, ponte su via Spagnola e torrente "Vallone grande": iniziati i via i lavori

L'opera in questione consiste nella realizzazione di una struttura in acciaio con relativa palificazione in modo da poter sostenere e rendere sicuro l'intero manufatto, che potrà tornare ad essere transitato nelle due corsie soprastanti

Sono stati consegnati ieri mattina i lavori di messa in sicurezza del ponte di via Livorno, soprastante la via Spagnola, ad Aci Trezza e del torrente "Vallone grande" che demarca il confine territoriale tra quest'ultima frazione ed Aci Castello, finanziati dalla Regione Siciliana con una procedura di somma urgenza. Alla presenza dell'assessore regionale delle Infrastrutture e della mobilità Marco Falcone, del sindaco Filippo Drago, accompagnato dall'assessore Sebastiano Romeo, del dirigente generale del dipartimento tecnico dell'assessorato regionale delle Infrastrutture Salvatore Lizzio, del dirigente capo del Genio civile di Catania Natale Zuccarello e del dirigente dell'area IV del Comune castellese Adele Trainiti, nonchè dei rappresentanti della ditta incaricata, nei pressi dello stesso ponte è stato illustrato l'intervento di "centinatura" progettato dai tecnici regionali.

L'opera in questione, infatti, consiste nella realizzazione di una struttura in acciaio con relativa palificazione in modo da poter sostenere e rendere sicuro l'intero manufatto, che potrà tornare ad essere transitato nelle due corsie soprastanti, dove da circa 20 giorni è stato istituito precauzionalmente il restringimento di corsia con la regolamentazione del traffico a senso unico alternato. La durata del lavoro - come preventivato dalla ditta - al netto di eventuali intoppi, sarà di circa 60 giorni lavorativi.

"Quindici giorni fa abbiamo accolto l'appello del sindaco Drago che chiedeva aiuto per la rimozione del pericolo causato dal deterioramento progressivo di parte del ponte sulla ex strada statale 114. Come governo Musumeci - spiega Falcone - abbiamo subito raccolto la richiesta intervenendo immediatamente con sopralluoghi, un progetto e la dichiarazione di somma urgenza. Contiamo di completare nei tempi i lavori così da restituire ai viaggiatori, di una porzione importante della provincia di Catania, la completa fruizione del cavalcavia Spagnola ed il relativo passaggio sottostante".

Nel contesto della mattinata, si è fatto anche il punto della situazione sulla questione relativa ai torrenti che attraversano il territorio comunale, ed in particolare si è discusso anche dei lavori appaltati dalla Regione, per un importo di circa 500 mila euro, per la pulizia e la messa in sicurezza che in settimana avranno ufficialmente inizio.

"Ringrazio l'assessore Falcone per il tempestivo interessamento e, con lui, il governo Musumeci che ha mostrato grande attenzione per la nostra comunità e per l'intero comprensorio, colpito da un disagio così rilevante in termini di mobilità - aggiunge Drago. Non posso che evidenziare, in quest'occasione, come la sinergia ed il dialogo tra istituzioni, se ben praticati possono portare a risultati positivi come questi ed alla pronta soluzione dei problemi dei nostri comuni"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento