Smaltiva illegalmente le acque reflue di un autolavaggio: denunciata

Al termine delle operazioni i carabinieri hanno posto sotto sequestro i serbatoi delle acque prescrivendo alla titolare di munirsi delle autorizzazioni previste dalla legge

Ieri mattina i carabinieri d di Aci Sant’Antonio, collaborati dai colleghi del Noe di Catania, hanno denunciato la titolare dell’autolavaggio Happy Wash, ubicato in quella via Giacomo Matteotti 103, perchè ritenuta responsabile di violazioni delle leggi in materia ambientale.

Accedendo alla struttura i militari hanno accertato che la donna scaricava le acque reflue industriali senza alcuna autorizzazione. Oltre a ciò è stato verificato che l’autolavaggio era privo di apposita vasca idonea proprio allo smaltimento di tali liquidi.

Al termine delle operazioni i carabinieri hanno posto sotto sequestro i serbatoi delle acque prescrivendo alla titolare di munirsi delle autorizzazioni previste dalla legge oltre ad obbligarla ad adeguare gli impianti per lo smaltimento delle acque industriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento