rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca Aci Sant'Antonio / Via Nocilla

Aci Sant'Antonio, rapinano un ingrosso di dolciumi: arrestati

Sono stati bloccati a circa 500 metri dal luogo della rapina proprio mentre tentavano di bruciare gli abiti usati durante il colpo

Gabriele Privitera e Emanuele Grasso, entrambi 26enni sono stati arrestati dai carabinieri di Aci Sant'Antonio, Aci Catena e Viagrande per  rapina aggravata in concorso. Nella tarda mattinata di ieri tre malviventi, armati di pistola e con il volto coperto da cappucci, hanno aspettato nel parcheggio il titolare di un ingrosso di dolciumi,  in via Nocilla ad Aci Sant’Antonio. Minacciandolo con l'arma hanno hanno costretto l’uomo a consegnargli una borsa, dove pensavano ci fosse una grossa somma di denaro, contenente invece solo dei documenti contabili. Non potendo più accedere all’interno dell’azienda, per  ragioni di tempo, hanno rapinato il titolare di 50 euro tenute all’interno del portafogli e dello smartphone personale, fuggendo poi via a piedi.

Nel frattempo, dall’interno della ditta, qualcuno degli impiegati aveva già dato l’allarme al 112 facendo scattare la caccia ai fuggitivi, due sono stati rintracciati e ammanettati a circa 500 metri dal luogo del fatto r mentre tentavano di dar fuoco agli indumenti indossati durante la rapina. Il terzo invece è riuscito a scappare a bordo di un furgone e con l'arma usata durante il colpo.Le analisi effettuata dagli investigatori alle immagini delle telecamere di sicurezza mostra i malviventi con addosso gli stessi abiti che volevano bruciare. I vestiti sono stati posti sotto sequestro mentre gli arrestati, in attesa di giudizio, sono stati relegati agli arresti domiciliari. Sono attive le ricerche del complice che è riuscito a fuggire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aci Sant'Antonio, rapinano un ingrosso di dolciumi: arrestati

CataniaToday è in caricamento