Acicastello: sequestrato stabile in affitto per attività di prostituzione

Sequestrato un intero stabile di Acicastello, in Via Stazione, denunciata a piede libero la proprietaria: aveva concesso in locazione vari appartamenti facenti parte di uno stesso stabile

Sequestrato un intero stabile di Acicastello, in Via Stazione, denunciata a piede libero la proprietaria L.M.G., 62enne acese.

L’intuito investigativo dei militari e le continue lamentele del vicinato hanno permesso di scoprire che la donna, nell’ultimo anno, aveva concesso in locazione vari appartamenti facenti parte di uno stesso stabile ad avvenenti escort straniere (la maggior parte brasiliane, ma c’era anche qualche italiana) che, di passaggio a Catania per la vecchia “quindicina”, ricevevano i clienti con prestazioni che arrivavano anche a 200 euro per mezz’ora.

Affitti giornalieri da 110 euro per appartamento, per un totale di 3.300 euro al mese, era quello che pare pretendesse L.M. dalle lucciole, cifra estremamente spropositata in relazione alla consistenza delle case date in alloggio.

Nel corso delle attività di indagine, alle quali hanno partecipato anche i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Acireale, si è calcolato che il giro di affari per le escort era tale da consentire a ciascuna di esse guadagni pari a circa 10.000 euro per le due settimane di permanenza, mentre la proprietaria ricavava in media 14000 euro mensili. La richiesta di locazione dei locali era notevole e le prenotazioni pare fossero esaurite fino al prossimo giugno.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento