Acicatena, cassiere truffava i clienti di un supermercato: arrestato

Doppia "strisciatura" della carta di credito nel lettore elettronico del supermercato con conseguente doppio addebito a carico del cliente. In seguito l'uomo detraeva dalla cassa la somma illecitamente addebitata

Passava due volte le carte di credito dei clienti, incassando il doppio della cifra della spesa e prelevava poi la somma eccedente in contanti e la teneva per sé.

I carabinieri di Aci catena hanno, così, arrestato il pregiudicato D.P., di anni 25, per truffa, appropriazione indebita, ricettazione e furto aggravato, su ordine di carcerazione emesso dalla Procura Distrettuale della Repubblica di Catania.

Il sistema congegnato prevedeva, infatti, una doppia “strisciatura” della carta di credito/debito nel lettore elettronico del supermercato con conseguente doppio addebito a carico del cliente del corrispettivo della spesa. In seguito l’uomo detraeva dal denaro contante della cassa la somma illecitamente addebitata al cliente pareggiando gli incassi del supermercato.

A suo carico, una precedente segnalazione all’Autorità Giudiziaria per essere stato sorpreso dai militari durante un controllo a bordo di un motociclo rubato. Per tali reati è stato giudicato colpevole e dovrà scontare la pena complessiva di anni 3 e mesi 10 di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento