Acireale, aggredisce e accoltella la moglie in casa: arrestato 36enne

I poliziotti hanno perquisito l'appartamento e trovato un coltello a punta, di circa 20 centimetri, sporco di sangue. L'uomo, affetto da schizofrenia, è agli arresti domiciliari

Gli agenti del commissariato di Acireale hanno arrestato il 36enne di Acicatena G.M.C., responsabile di aggressione nei confronti della di lui moglie. La donna è giunta in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Acireale, con ferite da taglio all’arto superiore. La vittima, accolta con la procedura d’intervento integrata prevista dal progetto “Codice Rosa”, istituito all’interno del nosocomio per le vittime di violenza, ha ricevuto assistenza medica e sostegno psicologico da personale specializzato.

I poliziotti hanno effettuato una perquisizione domiciliare all’interno dell’abitazione dove si era consumata l’aggressione, trovando un coltello con la lama a punta, di circa 20 centimetri, sporco di sangue con il quale l’uomo aveva verosimilmente accoltellato la moglie. Dopo le formalità di rito, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, l’arrestato affetto da disturbo schizoaffettivo, è stato sottoposto alla misura coercitiva degli arresti domiciliari, in attesa di rito per direttissima innanzi al Giudice del Tribunale di Catania, mentre la vittima è stata dimessa dal nosocomio e accompagnata in una struttura protetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento