Acireale, allarme spazzatura: scontro tra sindaco Garozzo e netturbini

Continua il problema della spazzatura ad Acireale. I netturbini, ormai da una settimana, reclamano la corresponsione dello stipendio di aprile e di una serie di arretrati contrattuali. Ma il Comune non sembra piegarsi al gesto di protesta

Continua il problema della spazzatura ad Acireale. I netturbini, ormai da una settimana, reclamano la corresponsione dello stipendio di aprile e di una serie di arretrati contrattuali. Ma il Comune non sembra piegarsi al gesto di protesta. "Avevamo chiesto un gesto di collaborazione che non c'è stato - ha detto il sindaco Nino Garozzo - I rifiuti per strada non sono quelli di un giorno di sciopero bensì quelli di tanti inadempimenti che volutamente sono stati perpetrati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I netturbini,insieme ai sindacati, ieri sono scesi in piazza Duomo. E il sindaco Garozzo risponde al sit-in: "Il Comune non è debitore di alcuna somma né alcuna sentenza ha stabilito obbligazioni economiche da parte del Comune. Un tentativo di ottenere dal pubblico ciò che non è previsto: questo è irricevibile. E l'azione è una ulteriore dimostrazione di quanto abbiano a cuore le sorti della città. Pertanto, il sindaco, l'assessore, all'Ecologia, la Giunta, il presidente e il vicepresidente di Aciambiente saranno innanzi al cantiere di Acireale a manifestare il diritto della città a ottenere il servizio fatto per bene, perché retribuito, risultando insopportabile che le giornate di lavoro siano lo stesso pagate, ma il servizio non espletato di fatto".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Sparatoria in centro commerciale dopo litigio: un ferito grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento