rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca Acireale

Acireale, licenziati 15 dipendenti: sono coinvolti nell'inchiesta furbetti del cartellino

La commissione disciplinare del comune di Acireale ha eseguito 15 licenziamenti che riguardano i tre che furono arrestati all'epoca e i 12 finiti con l'obbligo di firma

Nel febbraio di quest'anno Acireale, famosa per il Carnevale, è andata alla ribalta nazionale per un caso diffuso tra i dipendenti comunali di assenteismo. L'operazione condotta dal commissariato di polizia di Acireale ha ripreso, attraverso l'uso di telecamere nascoste, diversi dipendenti che timbravano il cartellino al posto di altri.

In queste ore è trapelata la notizia che la commissione disciplinare del comune di Acireale ha eseguito 15 licenziamenti che riguardano i tre che furono arrestati all'epoca e i 12 finiti con l'obbligo di firma. L'inchiesta sembra aver scoperchiato un vero e proprio sistema o malcostume diffuso.

Gli inquirenti hanno monitorato anche le operazioni di altri 42 dipendenti comunali. Subito dopo la diffusione della notizia alcuni dei difensori dei licenziati hanno fatto sapere che stanno preparando le carte per opporsi a questo provvedimento. Intanto l'amministrazione comunale si trincera dietro il silenzio. Nessuna comunicazione ufficiale.

Le ultime parole sul caso risalgono a qualche mese fa. Il sindaco Barbagallo all'epoca dichiarò piena collaborazione con la Procura di Catania e i provvedimenti giusti senza guardare in faccia a nessuno valutando tutti i singoli casi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acireale, licenziati 15 dipendenti: sono coinvolti nell'inchiesta furbetti del cartellino

CataniaToday è in caricamento