Cronaca Acireale

Acireale, trovate due bottiglie di benzina dentro l'ufficio comunale dei tributi

"Ci sono tutti gli elementi per pensare ad un atto intimidatorio nei confronti della linea adottata dall’amministrazione. Solo pochi giorni fa avevamo annunciato un’ulteriore riduzione della Tari" afferma il Sindaco

Il pavimento cosparso di liquido infiammabile e due bottiglie vuote sono stati trovate stamattina nella sede dell’ufficio tributi del Comune di Acireale. Lo rende noto il sindaco, Roberto Barbagallo, che si è recato sul posto con il dirigente e il responsabile dell’ufficio e i carabinieri.

“Secondo quanto abbiamo ricostruito con le forze dell’ordine, che hanno eseguito tutti i rilievi utili, sembra che nel corso della notte ignoti si siano introdotti dalle finestre del piano terra. Ci sono tutti gli elementi per pensare ad un atto intimidatorio nei confronti della linea adottata dall’amministrazione. Solo pochi giorni fa avevamo annunciato un’ulteriore riduzione della Tari, il 20% rispetto allo scorso anno. Il bel risultato non è solo frutto dell’aumento della percentuale di raccolta differenziata, ma della lotta serrata per scovare gli evasori. Gli Uffici comunali hanno fatto e fanno controlli incrociati precisi per recuperare il dovuto di tanti che non erano abituati a contribuire. Ci dispiace se questa risolutezza a qualcuno non piace, ma si deve pagare tutti per pagare meno”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acireale, trovate due bottiglie di benzina dentro l'ufficio comunale dei tributi

CataniaToday è in caricamento