Acireale, concessionario di auto non dichiara redditi al fisco: sequestro dei beni

Sequestrate le somme depositate sui conti correnti e 4 immobili - 1 appartamento e tre locali commerciali - intestati all'imprendiore per un valore complessivo di oltre 800 mila euro. L'azienda controllata aveva operato per ben 3 anni senza presentare la dichiarazione dei redditi

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, a seguito di una verifica fiscale nei confronti di un commerciante di autovetture usate, operante nel territorio acese, hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo per equivalente per un valore complessivo di oltre 800 mila euro.

A conclusione delle attività ispettive, infatti, è emerso che l’azienda controllata aveva operato per ben 3 anni senza presentare la dichiarazione dei redditi. 

Grazie alla documentazione reperita dai finanzieri della Tenenza di Acireale presso i locali dove erano esposte e vendute le auto, si è proceduto alla ricostruzione del reale volume d'affari realizzato dall’imprenditore, scoprendo oltre un milione e mezzo di euro di ricavi non dichiarati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il titolare della società è stato così denunciato alla Procura della Repubblica di Catania, che, a garanzia dei crediti vantati dall’Erario nei confronti del soggetto, ha emesso un decreto di sequestro di beni patrimoniali e finanziari. Le Fiamme Gialle acesi hanno, quindi, svolto accertamenti finalizzati all’individuazione dei beni riconducibili al concessionario, sottoponendo a sequestro somme depositate sui conti correnti e 4 immobili – 1 appartamento e tre locali commerciali – allo stesso intestati, per un valore complessivo di oltre 800 mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento