Acireale: in carcere anche Anna Sapienza, moglie dell'ex presidente del Cus Catania

Moglie dell'ex presidente del Cus Catania Luca Di Mauro, Sapienza è un ex gloria dell' Hockey etneo, attualmente consulente tecnico regionale del Coni

Foto: Moveinsicily.it

Tra gli arrestati di questa mattina nell'operazione Sibilla, che ha coinvolto i Comuni di Acireale e Malvagna (Me), oltre al sindaco acese Roberto Barbagallo, compare il nome di Anna Maria Sapienza. Moglie dell'ex presidente del Cus Catania Luca Di Mauro, ingegnere, classe 1954, Sapienza è un ex gloria dell'Hockey etneo, attualmente consulente tecnico regionale del Coni. Per lei questa mattina sono scattate le manette e, per questo, è stata trasferita in carcere dagli uomini delle fiamme gialle con l'accusa di turbata libertà degli incanti (ex art.355 c.p.). 

Le intercettazioni | Video

I dettagli dell'operazione "Sibilla"

Secondo quanto scrivono i militari della Guardia di Finanza la donna è accusata di aver ricevuto alcuni incarichi professionali, relativi alla progettazione di campi sportivi, in modo illecito, da parte del Comune di Acireale e Malvagna (Me), insieme all'ingegnere catanese Ferdinando Garilli, per i quale sono stati disposti invece gli arresti domiciliari.

I dettagli

In particolar modo avrebbe dato parere favorevole al rifacimento della pista di atletica del Comune di Acireale e al rifacimento del campo di calcio del Comune di Malvagna, facendo ottenere l'incarico a Garilli, tramite una finta procedura comparativa, con il coinvolgimento di due professionisti compiacenti.  Per la pista di Acireale Garilli avrebbe ottenuto 5 mila euro, mentre a Malvagna Sapienza avrebbe ottenuto l'incarico di progettista del campetto (14.300 euro) e Garilli di assistente al Rup (2000 euro). 

Il marito di Sapienza, Luca Di Mauro, si è recentemente dimesso dalla presidenza del Cus Catania a nove mesi dalla fine del suo mandato. Il passo indietro è stato spiegato dal diretto interessato come un normale avvicendamento voluto dal nuovo rettore Francesco Basile. Ma, dietro il gesto, ci potrebbe essere altro. Negli ambienti universitari circolerebbero voci su presunte anomalie amministrative e irregolarità gestionali che avrebbero portato le alte sfere a suggerire un addio "soft" a Di Mauro.

Le intercettazioni

Intercettata al telefono dalla guardia di finanza di Catania, Sapienza parla con Garilli e, chiaramente, parla dell'assegnazione dell'incarico di progettista della pista di atletica di Acireale

Anna Maria Sapienza : "lo vuoi un incarico per un progetto esecutivo di una pista di atletica leggera? Cinquemila euro?”

Ferdinando Garilli:  "SI! ...omissis..."

Anna Maria Sapienza: "senti gli ho detto di aumentarlo di altri 100 mila euro..era di 577..677.. Così noi guadagniamo 30 euro..30 mila euro". 

Ferdinando Garilli: "e sono anche pochi!"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento