Acireale, in manette per associazione mafiosa due pluripregiudicati

Appartenenti al clan Santapaola Rosario Panebianco e Salvatore Indelicato sono elementi storici della criminalità organizzata locale

Filippo Panebianco, 48 anni, detto "catta bullata" e Salvatore Indelicato, 46 anni detto "u spiddu" membri storici del clan Santapaola sono finiti in manette. Con l'accusa di associazione mafiosa ed estorsione i due sono stati arrestati in seguito ad un provvedimento della Corte d'appello di Catania. 

L'ascesa nella criminalità organizzata locale di Panebianco e Indelicato era iniziata nella metà degli anni Novanta quando la cellula santapaoliana fu scossa dalle numerose operazioni di polizia che portarono in carcere i vertici di allora.

Il provvedimento di esecuzione prevede per entrambi 4 anni per i reati ex art.416 bis, i due sono stati trasferiti al momento nel carcere di Bicocca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento