Da Acireale per rapinare banche a Sassari: cinque arresti

Le indagini hanno consentito di dimostrare l'attività di basisti che mettevano a disposizione la loro abitazione di Sassari ai tre complici provenienti dalla Sicilia che raggiungevano la Sardegna in tempo utile ad effettuare sopralluoghi preliminari all'obiettivo della rapina

I carabinieri del Comando Provinciale di Sassari, questa mattina, hanno arrestato 5 persone ritenute responsabili di due rapine ai danni di agenzie del Banco di Sardegna, avvenute in Sassari a fine 2012.

Si tratta di 5 siciliani facenti parte di una banda modulare di rapinatori in trasferta: A.M., 29enne, R.P., 25enne, G.F., 23enne, tutti di Acireale e lì residenti, e D.P. e la convivente P.P., questi ultimi due già arrestati per la tentata rapina all'Ufficio Postale di Ittiri dello scorso 19 gennaio, ed attualmente ancora detenuti al San Sebastiano, sono stati identificati come gli autori della rapina del 16 novembre 2012 all'agenzia del Banco di Sardegna di via Grazia Deledda, e di quella del 7 dicembre all'agenzia del medesimo Istituto di Credito di Li Punti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini hanno consentito di dimostrare l'attività di basisti che mettevano a disposizione la loro abitazione di Sassari ai tre complici provenienti dalla Sicilia che raggiungevano la Sardegna in tempo utile ad effettuare sopralluoghi preliminari all'obiettivo della rapina, per poi effettuarla armati di taglierino, minacciando clienti ed impiegati, ed abbandonare la Sardegna in nave nei giorni successivi. I bottini di ogni rapina superano i 20euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento