Cronaca

Acireale, rapinatore di tabacchi bloccato da passanti: si cerca il complice

Due giovani con il volto coperto da un cappuccio di stoffa - uno peraltro armato di pistola - sono entrati nel negozio ed hanno tentato di prelevare soldi e tabacchi, senza riuscire nell'intento poiché alcuni familiari della titolare, i quali erano presenti al fatto, hanno reagito

Lo scorso 17 luglio, ad Acireale, è stato arrestato in flagranza di reato C.R. - già segnalato all’Autorità giudiziaria per reati contro il patrimonio - per tentata rapina in concorso con persona rimasta ignota.

In particolare, alle 18.30, a seguito di una segnalazione pervenuta al 113 in merito a una rapina in corso, gli agenti si sono recati presso una rivendita di generi alimentari e tabacchi: sul posto, hanno accertato che, poco prima, due giovani con il volto coperto da un cappuccio di stoffa - uno peraltro armato di pistola - erano entrati nel negozio ed avevano tentato di prelevare soldi e tabacchi, senza riuscire nell’intento poiché alcuni familiari della titolare, i quali erano presenti al fatto, avevano reagito. 

Come emerso dalla registrazione delle telecamere di videosorveglianza installate, il malvivente che impugnava la pistola, dopo aver minacciato i figli della stessa titolare, si è dato alla fuga a piedi per le vie limitrofe. Il complice, vistosi solo, ha preso un coltello a lama lunga, che si trovava sul bancone della salumeria e per assicurarsi la fuga ha causato una un’abrasione sul viso del marito della titolare. Quindi, sempre brandendo il coltello, è scappato gettando a terra, nella concitazione della fuga, un espositore di caramelle e vari prodotti presenti sugli scaffali.

Appena fuori dal negozio, il malvivente è stato però circondato e bloccato da numerose persone le quali hanno coadiuvato la Polizia sopraggiunta per arrestarlo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acireale, rapinatore di tabacchi bloccato da passanti: si cerca il complice

CataniaToday è in caricamento