Rubano rame alle terme di Acireale: arrestati quattro romeni, tra cui due donne

Sono stati sorpresi da una pattuglia dei carabinieri mentre stavano portando via 800 chili di cavi elettrici, dai quali estrarre il rame

I Carabinieri di Acireale e Acicastello hanno arrestato  quattro romeni di età compresa tra i 18 e i 30 anni, tutti domiciliati a Catania e gravati da precedenti di polizia, ritenuti responsabili del concorso in tentato furto aggravato. Approfittando del notevole afflusso di gente per l’ultimo giorno del carnevale,  ieri sera sono arrivati in auto da Catania, una Opel Astra SW, e utilizzando una cesoia hanno aperto un buco in una recinzione metallica, in via Alcide De Gasperi a protezione dell’ ex Hotel delle Terme, per accedere alla struttura e rubare una notevole quantità di cavi elettrici – circa Kg 800 – così da poterne successivamente estrarre il rame, da rivendere al mercato nero.

Per loro sfortuna l’equipaggio di una “gazzella”, nel controllare la parte esterna della cittadina jonica, ha notato il buco nella rete ed è entrato nella struttura, dove ha beccato i ladri mentre riponevano i cavi elettrici rubati in alcuni sacchi di juta. La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita ai proprietari, mentre il quartetto attenderà la direttissima agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento