Salva un alunno che sta per essere travolto da un camion: maestra ferita

E' accaduto all'ingresso della scuola San Domenico Savio di Santa Maria delle Grazie ad Acireale. Il piccolo stava per essere investito sulle strisce pedonali, ma l'insegnante gli ha fatto da scudo ed è caduta sbattendo una spalla

Un bambino di 9 anni stamattina davanti la scuola San Domenico Savio, a Santa Maria della Grazie, ha rischiato di essere investito da un camion mentre attraversava via Nazionale con la mamma, sulle strisce pedonali, per entrare in classe. La prontezza di riflessi di una maestra però gli ha salvato la vita. L'insegnante ha visto arrivare il mezzo pesante ed ha tirato indietro l'alunno facendogli da scudo con il proprio corpo. Il piccolo infatti è caduto addosso alla maestra, che nell'impatto si è fatta male ad una spalla. L'insegnante è stata subito soccorsa e trasportata in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale di Acireale.

"La maestra ha sbattuto una spalla, ma è vigile e si sta sottoponendo ad alcuni esami - ci dice la dirigente scolastica Alfina Bertè - i medici si stanno accertando che tutto vada bene. Sappiamo da tempo quanto sia pericoloso attraversare la strada per entrare a scuola per questo avevamo già richiesto degli attraversamenti pedonali rialzati".

"L'amministrazione ci ha promesso che alla fine dei lavori per il passaggio del gas metano, che si stanno svolgendo attualmente, questa situazione di estremo rischio non esisterà più. Anche perché  - conclude la preside della scuola primaria San Domenico Savio -  oltre l'inserimento dei dossi, sarà realizzato un parcheggio che consentirà l'ingresso diretto a scuola, senza dover più passare a piedi su via Nazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento