Acireale, sequestrati sedici ovini illegalmente detenuti

Gli animali si trovavano all'interno di un appezzamento di terreno agricolo nel centro abitato della frazione acese di Pozzillo Superiore

Il personale della polizia municipale di Acireale insieme ai medici veterinari e ai tecnici della prevenzione ha sequestrato sedici pecore, le quali erano sprovviste di qualsiasi identificativo e bollo elettronico. Inoltre, nessuno degli animali era stato mai sottoposti ai piani di risanamento per la Brucellosi.

Gli animali erano illegalmente detenuti all’interno di un appezzamento di terreno agricolo all’interno del centro abitato della frazione acese di Pozzillo Superiore.

I capi di bestiame, in buono stato di nutrimento, si trovavano all’interno di una recinzione precaria, realizzata con strutture di legno e metallo e copertura mista in pannelli di lamierino zincato e pannelli ondulati in fibrocemento.

Gli animali in attesa degli esiti di laboratorio, sono stati sottoposti a sequestro preventivo e identificati con l’apposizione di marche sanitarie d’ufficio.

Al proprietario del fondo è stato contestata la mancata comunicazione all’autorità sanitaria dell’incremento degli animali di specie ovina e la mancata identificazione di tutti gli ovini rinvenuti e come tali mai sottoposti ai piani di risanamento per la Brucellosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento