Cronaca Acireale

Acireale, sequestrati sedici ovini illegalmente detenuti

Gli animali si trovavano all'interno di un appezzamento di terreno agricolo nel centro abitato della frazione acese di Pozzillo Superiore

Il personale della polizia municipale di Acireale insieme ai medici veterinari e ai tecnici della prevenzione ha sequestrato sedici pecore, le quali erano sprovviste di qualsiasi identificativo e bollo elettronico. Inoltre, nessuno degli animali era stato mai sottoposti ai piani di risanamento per la Brucellosi.

Gli animali erano illegalmente detenuti all’interno di un appezzamento di terreno agricolo all’interno del centro abitato della frazione acese di Pozzillo Superiore.

I capi di bestiame, in buono stato di nutrimento, si trovavano all’interno di una recinzione precaria, realizzata con strutture di legno e metallo e copertura mista in pannelli di lamierino zincato e pannelli ondulati in fibrocemento.

Gli animali in attesa degli esiti di laboratorio, sono stati sottoposti a sequestro preventivo e identificati con l’apposizione di marche sanitarie d’ufficio.

Al proprietario del fondo è stato contestata la mancata comunicazione all’autorità sanitaria dell’incremento degli animali di specie ovina e la mancata identificazione di tutti gli ovini rinvenuti e come tali mai sottoposti ai piani di risanamento per la Brucellosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acireale, sequestrati sedici ovini illegalmente detenuti

CataniaToday è in caricamento