menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acireale senza fondi, Barbagallo contro i ritardi di Stato e Regione

"Mentre assistiamo ad un rimpallo di responsabilità - dice il sindaco- Acireale ha già sulle spalle 2 milioni e mezzo di euro anticipati nel 2015 per pagare i dipendenti a tempo determinato"

I mancati trasferimenti aci comuni da parte di Stato e Regione rischiano di mandare in ginocchio molti comuni etnei. Tra questi Acireale. Il sindaco Roberto Barbagallo e il vicesindaco Nando Ardita esprimono in una nota la rabbia e il rammarico per la situazione che si è venuta a creare

“Leggiamo di un’intesa nella commissione paritetica Stato- Regione, ma la realtà è che per mesi noi Comuni resteremo inevitabilmente in attesa delle risorse. Le difficoltà di noi amministratori, che abbiamo il dovere di dare servizi ai nostri concittadini sono diventate enormi e insostenibili. Se continueremo a non avere risposte concrete, come sta accadendo, né dallo Stato, né dalla Regione, sarà materialmente impossibile arrivare a chiudere i Bilanci con la contabilità armonizzata e non ci saranno proroghe utili se non si sbloccheranno i trasferimenti. Mentre assistiamo ad un rimpallo di responsabilità tra il governo regionale e nazionale, Acireale ha già sulle spalle 2 milioni e mezzo di euro anticipati nel 2015, solo per pagare i dipendenti a tempo determinato".

"Chiediamo pertanto- conclude la nota- risposte precise e tempi celeri. Dall’incontro di ieri con il ministro Alfano è emerso chiaramente il profondo malcontento dei sindaci siciliani e abbiamo ricevuto solo rassicurazioni in merito a prossimi tavoli sul precariato e sui rapporti Stato- Regione, parole che aumentano il nostro timore ma rimaniamo comunque fiduciosi nell’attesa di soluzioni definitive”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento