Acireale, vandalizzata l'area sportiva a meno di 24 ore dall'inaugurazione

L'annuncio dell'assessore allo Sport, Giuseppe Sardo, via Facebook ha lasciato molti di sasso: "Educazione civica al Piazzale Vecchio; al secondo giorno il primo canestro viene rotto!"

Solo due giorni fa erano stati consegnati alla città gli arredi per un campo di calcetto a 3 e i canestri per il mini basket in largo Francesco Vecchio ad Acireale. Le strutture erano state realizzate grazie ai fondi raccolti con il ricavato della seconda edizione della partita del cuore #unitiperacireale. In quell'occasione l’assessore allo Sport, Giuseppe Sardo, aveva dichiarato: “Continuiamo a potenziare Largo Francesco Vecchio, uno spazio ormai fondamentale per noi giovani e per le famiglie acesi. In due anni di amministrazione abbiamo reso quel piazzale meta ideale anche per gli amanti dello sport, attrezzandolo con arredi sportivi, elementi di decoro, addirittura con una mini palestra all’ aperto. Hanno collaborato cittadini, associazioni, imprenditori, che ringraziamo sempre, che hanno reso largo Francesco Vecchio il punto di aggregazione più importante per Acireale”.

Ma poi l'annuncio dello stesso assessore via Facebook ha lasciato molti di sasso: “Educazione civica al Piazzale Vecchio; al secondo giorno il primo canestro viene rotto!”.

A condannare l'episodio anche il deputato regionale Nicola D'Agostino, animatore politico dell'amministrazione acese che scrive: “Ai geni che hanno rotto i canestri da mini basket a Piazza Vecchio dopo nemmeno 24 ore e che magari ne hanno riso soddisfatti fra di loro, vorrei dire che sono i numeri 1: dei cretini! Chi li conosce, non li saluti più, anzi li disprezzi”.

Poi D'Agostino continua e lancia un appello alla parte sana della città “ai cittadini che ci credono, per fortuna la maggioranza, che pagano le tasse (elevate anche per colpa di questi "altri") e che lottano per una città più normale, vorrei dire: continuate a crederci perché i canestri li sistemiamo, i sacchetti dell'immondizia li rimuoviamo dalla strada personalmente e li riponiamo nei cassonetti, e inoltre aspettiamo le denunce anonime dei cittadini per bene contro i maleducati ed incivili: vediamo chi la vince”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento