Acireale, violenza sessuale nei confronti della figlia di 14 anni: arrestato

Il padre della vittima, secondo quando ricostruito dalla polizia, quando rimaneva da solo con la figlia la invitava a vedere film pornografici sul proprio computer e poi abusava di lei. Già dopo la denuncia della donna, il marito era stato allontanato dal nucleo familiare

Gli agenti del Commissariato di polizia di Acireale hanno arrestato un uomo di 40 anni per il reato di violenza sessuale nei confronti della figlia minore di 14 anni. L'uomo è stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Catania.

Le indagini hanno preso il via in seguito alla denuncia della mamma della piccola. Gli accertamenti condotti dagli investigatori hanno comprovato gli abusi subiti dall'adolescente.

Il padre della vittima, secondo quando ricostruito dalla polizia, quando rimaneva da solo con la figlia la invitava a vedere film pornografici sul proprio computer e poi abusava di lei. Già dopo la denuncia della donna, il marito era stato allontanato dal nucleo familiare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento