Acoset lancia la campagna per le volture agevolate

Il deposito cauzionale si calcola sulla base delle ultime quattro bollette ricevute

Acoset, azienda che gestisce il servizio idrico in 20 comuni della città metropolitana di Catania, ha stabilito la possibilità di operare la voltura del contratto di utenza del servizio idrico con una tariffa agevolata fino al 31 marzo 2020. La decisione è stata presa su indicazione del cda, presieduto da Diego Di Gloria e del direttore generale Giuseppe Rizzo. La legge prescrive che l’utilizzatore del servizio idrico sia anche intestatario del contratto. Ci sono due possibilità. Se l’utente ha un contratto intestato a un parente deceduto deve mettersi in regola facendo la voltura. In questo caso, se è erede del titolare del contratto, la voltura è gratuita . Se, invece, l’utenza è intestata a un precedente proprietario o affittuario dell’immobile in cui il nuovo soggetto abita e in cui utilizza il servizio, si può fare la voltura gratuita se si dimostra di essere residente da una data anteriore al decesso del predecessore. Se non si rientra in nessuna di queste due situazioni e l’utenza di cui si usufruisce è ancora attiva, l’utente reale deve fare un nuovo contratto a suo nome (contratto di ex utenza attiva).

E poiché quest’ultimo contratto ha un costo più elevato, l’Acoset, con la campagna di volture a costo agevolato, dà la possibilità fino al 31 marzo 2020 di mettersi in regola pagando soltanto 50 euro, più la marca da bollo da 16 euro e il versamento del deposito cauzionale. Per fare la voltura bisogna recarsi agli sportelli aziendali con copia di carta di identità e tessera sanitaria, codice fiscale in corso di validità, copia del titolo di proprietà o contratto di affitto registrato, visura catastale dell’immobile, ultima bolletta Acoset pagata, certificato di morte del vecchio intestatario, certificato di residenza storico (solo nel caso B), marca da bollo da 16 euro. Il deposito cauzionale si calcola sulla base delle ultime quattro bollette ricevute. Chi fosse interessato ad aderire a questa utile campagna per mettersi in regola è invitato dall’azienda a farlo per tempo presentandosi, con la documentazione necessaria, agli sportelli di Catania o delle sedi decentrate, evitando di intasare gli uffici negli ultimi giorni con inutili code - come verificatosi in passato - e rischiando di perdere l’opportunità concessa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoperto arsenale, era nascosto in serbatoi sotterrati vicino al lido Le Capannine

  • Ragazze picchiano le compagne di scuola e diffondono il video sui social

  • Beccati a lavorare e confezionare 180 chilogrammi di marijuana, arrestati

  • "Cattivo Tenente", i nomi degli arrestati

  • Squadra mobile smantella piazza di spaccio a San Giovanni Galermo

  • Assalto in banca con escavatore a Trecastagni: si cercano i ladri in fuga

Torna su
CataniaToday è in caricamento