Acque di Casalotto, l'Amministrazione si difende: "Infondata la nota di Sel"

Un "macroscopico abbaglio". Così il comune di Catania definisce le considerazioni su una presunta volontà del Comune stesso di cancellare un debito di 16 milioni di euro. Il Comune "non intende abbandonare i giudizi nei confronti dell'azienda"

Un "macroscopico abbaglio". Così il comune di Catania definisce le considerazioni su una presunta volontà del Comune stesso di cancellare un debito di 16 milioni di euro. Il Comune "non intende abbandonare i giudizi nei confronti dell'azienda e precisa che nessuna somma è iscritta nel Bilancio approvato a copertura del fantomatico accordo transattivo citato nella nota".

L'Amministrazione rileva l'assoluta infondatezza e il macroscopico abbaglio riguardo alle considerazioni contenute in una nota inviata da Sel in ordine a una presunta volontà del Comune di Catania di "regalare 12 milioni di euro alle Acque di Casalotto, stracciando il debito di oltre 16 milioni di euro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Amministrazione precisa di non aver mai ipotizzato di abbandonare i giudizi attualmente pendenti nei confronti delle Acque di Casalotto e che nessuna somma è iscritta nel Bilancio approvato dal Comune a copertura del fantomatico accordo transattivo citato nella nota di Sel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento