rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Acque di Casalotto, l'Amministrazione si difende: "Infondata la nota di Sel"

Un "macroscopico abbaglio". Così il comune di Catania definisce le considerazioni su una presunta volontà del Comune stesso di cancellare un debito di 16 milioni di euro. Il Comune "non intende abbandonare i giudizi nei confronti dell'azienda"

Un "macroscopico abbaglio". Così il comune di Catania definisce le considerazioni su una presunta volontà del Comune stesso di cancellare un debito di 16 milioni di euro. Il Comune "non intende abbandonare i giudizi nei confronti dell'azienda e precisa che nessuna somma è iscritta nel Bilancio approvato a copertura del fantomatico accordo transattivo citato nella nota".

L'Amministrazione rileva l'assoluta infondatezza e il macroscopico abbaglio riguardo alle considerazioni contenute in una nota inviata da Sel in ordine a una presunta volontà del Comune di Catania di "regalare 12 milioni di euro alle Acque di Casalotto, stracciando il debito di oltre 16 milioni di euro".

L'Amministrazione precisa di non aver mai ipotizzato di abbandonare i giudizi attualmente pendenti nei confronti delle Acque di Casalotto e che nessuna somma è iscritta nel Bilancio approvato dal Comune a copertura del fantomatico accordo transattivo citato nella nota di Sel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acque di Casalotto, l'Amministrazione si difende: "Infondata la nota di Sel"

CataniaToday è in caricamento