Adrano, bisca clandestina sotto le stelle: sequestri e indagini in corso

Oltre a indagare tanto i giocatori, quanto gli altri due personaggi per il reato di gioco d'azzardo, è stato attuato il sequestro probatorio delle fiches, dei mazzi di carte, del danaro contante nonché degli stessi locali

Lo scorso 20 luglio, alle ore 1.50 di notte, numerose segnalazioni sono giunte al commissariato di Adrano a seguito delle quali è stato controllato un locale della piazza dove 11 persone (occupanti due distinti tavoli) stavano giocando a poker con posta oscillante tra i settecento e i cento euro.

Sul posto vi erano anche l’organizzatore del torneo (nonché presidente di una “Associazione” con sede nello stesso locale) che vedeva impegnati i suddetti giocatori, ossia F.F. di anni 36 e il croupier R.A. di anni 33; all’interno di una cassaforte sono stati trovati millequattrocentoquaranta euro versati dai partecipanti, tra l’altro non tutti soci all’associazione, al torneo.

La bisca era, pertanto, aperta solamente in orario notturno. Oltre a indagare tanto i giocatori, quanto gli altri due personaggi per il reato di gioco d’azzardo, è stato attuato il sequestro probatorio delle fiches, dei mazzi di carte, del danaro contante nonché degli stessi locali (utilizzati, come si è detto, non per supposti fini sociali, ma come mera bisca clandestina: circostanza confermata dalle persone escusse che hanno dichiarato di aver ivi giocato altre volte).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento