Lite in famiglia, chiude la moglie nel sottoscala senza acqua e luce

Ad Adrano, un anziano di 75 anni ha richiuso le moglie 80enne nello sgabuzzino del sottoscala di casa per non farla uscire. L'uomo è ora agli arresti domiciliari

Un anziano adranita di 75 anni è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di sequestro di persona. L’uomo, domenica mattina, ha richiuso la moglie di 80 anni in uno sgabuzzino per non farla uscire di casa, secondo gli inquirenti il malsano gesto è stato fatto per impedirle di svolgere le  attività relative alla religione alla quale la donna è particolarmente legata.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di Adrano, dopo che una telefonata ha segnalato richieste di aiuto da parte di una donna provenienti da una abitazione.

Gli agenti, giunti sul posto, hanno quindi richiesto l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Adrano che sono entrati in casa dei due coniugi con l’ausilio di una scala attraverso una porta finestra della cucina, la porta principale era stata chiusa con alcuni lucchetti.

La donna, 80enne, che è stata trovata rinchiusa in uno sgabuzzino ricavato dal sottoscala, è stata soccorsa e affidata al personale del 118 per le relative cure. La signora è rimasta segregata senza aria e senza luce per diverse ore. La donna è ora ospite da alcuni parenti .
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione a Librino, ladri piazzano bomba davanti a un tabacchi: un morto

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

  • Assalto in banca con escavatore a Trecastagni: si cercano i ladri in fuga

  • Bomba davanti a distributore tabacchi, identificata la vittima: 19enne incensurato e studente

  • "Cattivo Tenente", i nomi degli arrestati

Torna su
CataniaToday è in caricamento