Adrano, necrologi per i funerali di un pentito: ma lui è vivo

L'uomo, figlio del boss Vincenzo, anche lui detenuto, esponente di spicco del clan Santangelo, condannato a 14 anni di reclusione per droga, è vivo e da alcuni mesi sta rendendo spontanee dichiarazioni alla Procura

foto Tv Adrano

Manifesti funebri per annunciare i funerali di un recente collaboratore di giustizia, Valerio Rosano, 26 anni, sono stati affissi sui muri di Adrano, nel Catanese. L'uomo, figlio del boss Vincenzo, anche lui detenuto, esponente di spicco del clan Santangelo, condannato a 14 anni di reclusione per droga, è vivo e da alcuni mesi sta rendendo spontanee dichiarazioni alla Procura distrettuale di Catania.

Nei manifesti listati a lutto c'è scritto "I funerali avranno luogo nella chiesa Via della Regione, il giorno 27 settembre alle ore 16.30", ma in quella strada non c'è alcuna chiesa, ma c'è la sede del commissariato della polizia di Stato. I necrologi sono stati già rimossi.

Due le ipotesi al vaglio della magistratura: una minaccia o anche, ed è quella che pare maggiormente accreditata, che la famiglia di Rosano prenda le distanza da lui. Sull'episodio indaga la squadra mobile della Questura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento