Adrano, ripartenza della scuola: confronto tra sindacati e sindaco

Cgil e Cisl hanno organizzato l'incontro con l'amministrazione comunale

La ripartenza della scuola ad Adrano e il nuovo modello di contrattazione per le politiche sociali nel territorio del distretto socio-sanitario 12, di cui fanno parte anche i comuni di Biancavilla e Santa Maria di Licodia, sono stati i temi al centro dell'incontro tenutosi tra CGIL e CISL e il primo cittadino Angelo D'Agate. All’incontro, richiesto dai sindacati, hanno partecipato: per il Comune di Adrano, oltre al sindaco, gli assessori Anna Rita Marcellino (Istruzione) e Vincenzo Lucifora (Solidarietà sociale); per la Cgil di Catania, la segretaria confederale Rosaria Leonardi, Tino Renda segretario generale FLC Cgil, e Pippo Lucifora, responsabile della Camera del Lavoro di Adrano; per la Cisl di Catania, il segretario generale Maurizio Attanasio, Ferdinando Pagliarisi, segretario generale della Cisl Scuola, Lucrezia Quadronchi in rappresentanza della Fisascat Cisl, e Pippo Calì responsabile della Fnp Pensionati Cisl di Adrano. Per la scuola, secondo Cgil e Cisl, il problema più serio è legato ai tempi reali della ripartenza. Ad agosto il Comune di Adrano non fermerà i lavori per la riqualificazione di locali e affinché le scuole possano contare su nuovi spazi per la didattica: sarebbero già stati individuati 9 aule appartenenti alla parrocchia e altri spazi situati in un Monastero. "I lavori previsti per riqualificare gli edifici – hanno affermato i sindacati – potrebbero non essere conclusi prima del febbraio 2021. Proprio per questo, gli spazi pubblici già individuati potrebbero rivelarsi fondamentali nel periodo di attesa per la consegna delle nuove strutture scolastiche". Cgil e Cisl attendono ora di essere convocati nel mese di agosto. I problemi non mancano ma la disponibilità dell'amministrazione comunale adranita, di cui le delegazioni sindacali hanno preso atto, appare concreta. Adrano, territorio vasto della provincia etnea, conta anche un buon numero di scuole secondarie superiori che dipendono dalla gestione della Città Metropolitana. A tal proposito, i sindacati hanno già richiesto dal mese di giugno un incontro con l'ente sovracomunale e la convocazione di una apposita Conferenza di servizi tra le istituzioni, enti e parti sociali interessate. La piattaforma “Un patto per la salute e la coesione sociale” sarà oggetto di ulteriore confronto tra Cgil e Cisl e relative categorie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento