Assessore regionale Tusa muore in incidente aereo, le reazioni

"Ho appena ricevuto la conferma ufficiale dell'Unità di crisi del ministero degli Esteri: l'assessore Sebastiano Tusa era sull'aereo precipitato in Etiopia. Sono distrutto. E' una tragedia terribile, alla quale non riesco ancora a credere: rimango ammutolito". A confermare la scomparsa dell'archeologo di fama internazionale è il presidente della Regione Nello Musumeci

"Ho appena ricevuto la conferma ufficiale dell'Unità di crisi del ministero degli Esteri: l'assessore Sebastiano Tusa era sull'aereo precipitato in Etiopia. Sono distrutto. E' una tragedia terribile, alla quale non riesco ancora a credere: rimango ammutolito". A confermare la scomparsa dell'archeologo di fama internazionale è il presidente della Regione Nello Musumeci che in segno di lutto ha disposto che oggi e domani, in tutti gli uffici regionali le bandiere saranno a mezz'asta. "Perdo un amico, un lavoratore instancabile, un assessore di grande capacità ed equilibrio, che stava andando in Kenya per lavoro. Un uomo onesto e perbene, che amava la Sicilia - continua il Governatore - come pochi. Un indimenticabile protagonista delle migliori politiche culturali dell'Isola".

L'assessore è una delle 157 vittime dell'incidente che si è verificato questa mattina a bordo di un aereo della Ethiopian Airlines in volo tra Addis Abeba e la capitale del Kenya, Nairobi. Tusa era diretto in Kenia, dove era già stato a Natale scorso insieme alla moglie, Valeria Li Vigni, direttrice del museo d'arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo e di Palazzo d'Aumale a Terrasini, per un progetto dell'Unesco. La sua morte ha sconvolto la città.

"Ho conosciuto una persona dalle grandi qualità umane, prima ancora che studioso di statura internazionale e ottimo assessore, capace di intervenire con una visione di ampio respiro nel campo dei Beni culturali - afferma l'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone - , condividere con Sebastiano l'esperienza di governo è stato un onore, la sua assenza sarà un vuoto profondo, così come resterà insostituibile il suo contributo di intelligenza, garbo, rigore e profonda conoscenza".

Il cordoglio della Uil Sicilia: “Ci stringiamo al dolore della sua famiglia. Abbiamo perso un uomo di grande spessore e archeologo di fama internazionale che ha contribuito alla crescita di Palermo e della nostra Isola".

"Una notizia tragica che lascia senza parole. La Sicilia e l'Italia intera perdono un uomo di grandissimo spessore culturale che aveva messo a servizio della collettività la sua competenza e professionalità. Un professionista ed accademico che nonostante la fama mondiale nel suo settore, mantenuto forti le radici e il legame con la Sicilia, al cui patrimonio ha dedicato la propria vita." Lo ha dichiarato il Presidente del Gruppo Misto all'Assemblea Regionale Siciliana Danilo Lo Giudice.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento