rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

I controllori di volo scarseggiano, l'allarme di Wizz Air: "Possibili ritardi e cancellazioni dei voli nei mesi estivi"

"Se il problema non viene risolto prima dell'estate - spiega Krislen Keri, manager commerciale per l'Italia della compagnia Wizz Air - comporterà riduzioni degli slot dei voli, minando non solo l'orario dei nostri voli, ma anche quello di altri operatori"

La stagione turistica catanese potrebbe essere compromessa da una diminuizione dei voli in partenza ed arrivo dall'aeroporto Vincenzo Bellini di Catania. La carenza di controllori ha costretto le autorità militari a programmare una riduzione dei movimenti aerei sulla pista, che passano da 21 a 15 per garantire gli standard di sicurezza. Considerata anche la vicinanza con la base americana di Sigonella, recentemente impegnata in un massicio ponte aereo per il trasferimento dei profughi afghani. E' questo l'allarme lanciato stamane da Krislen Keri, manager commerciale per l'Italia della compagnia Wizz Air, che opera nello scalo etneo con tre veivoli, impiegando in maniera stabile 83 assistenti di volo e 22 piloti. Trenta le rotte attualmente coperte in 15 nazioni. Nel programma di investimenti futuri - entro il 2030  l'obiettivo è il raggiungimento di una flotta globale di 500 aerei ad emissioni inquinanti ridotte - c'è spazio anche per la nostra città. L'aeroporto Vincenzo Bellini, gestito da Sac, ha reagito positivamente all'aumento dei voli interni, programmato in reazione alla flessione della domanda turistica connessa al Covid. Nel mese di dicembre è stata annunciata l’inaugurazione della nuova tratta Catania-Mykonos a partire dal 16 giugno, nelle giornate di giovedì e domenica. Inoltre, da marzo, il nostro scalo sarà collegato due volte al giorno con Milano Malpensa ed avrà un volo giornaliero diretto a Venezia. La riduzione dei voli rischia però di far cambiare le carte in tavola, con possibili cancellazioni, ritardi e riduzione a monte dell'offerta "low cost".

"In previsione dell'estate 2022, oltre alle naturali limitazioni di capacità dell'aeroporto di Catania dovute alla congestione estiva - spiega Krislen Keri - siamo stati informati di ulteriori riduzioni della capacità dichiarata, dovute a delle restrizioni operate dall'autorità militare che gestisce lo spazio aereo dell'aeroporto di Catania, a causa delle vicine basi strategiche. La motivazione è da ricercare problematiche nella gestione delle risorse umane, venendo meno il numero necessario di controllori del traffico aereo deputato a gestire i voli nei mesi di 'caldi'. Ciò ha portato a ridurre la capacità dichiarata da 21 movimenti orari a 15. Se il problema non viene risolto prima dell'estate, comporterà riduzioni degli slot dei voli, minando non solo l'orario dei voli Wizz Air, ma anche quello di altri operatori. L'effetto si estenderebbe al settore turistico locale, perché i visitatori potrebbero trovarsi di fronte ad una riduzione di voli, ritardi ed eventuali cancellazioni. Le autorità siciliane e romane hanno tutte le possibilità di trovare una soluzione prima dell'inizio della stagione estiva, al fine di evitare tali discrepanze in piena estate".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I controllori di volo scarseggiano, l'allarme di Wizz Air: "Possibili ritardi e cancellazioni dei voli nei mesi estivi"

CataniaToday è in caricamento