Comiso possibile sostituto di Fontanarossa, Riggio contrario

Secondo Riggio l'aeroporto di Comiso non può essere utilizzato come sostituto di Fontanarossa, per capire la situazione abbiamo intervistato Di Bennardo presidente della So.A.Co, società dell'aeroporto di Comiso

Con la chiusura forzata, nel mese di novembre, dell’aeroporto Fontanarossa di Catania dove verranno dirottati i voli etnei? Esclusa la possibilità dell’aerostazione militare di Sigonella ecco che tutti pensano all'aeroporto di Comiso.

Sembra invece che la soluzione più plausibile sia anche quella più assurda. Vito Riggio, presidente dell’Enac, “attacca” l’aeroporto di Comiso e non lo considera adatto ad assorbire, anche per un breve periodo, il traffico passeggeri di Fontanarossa.

Per capire come mai l’aeroporto di Comiso non può essere utilizzato come sostituto provvisorio di Fontanarossa abbiamo intervistato Rosario Di Bennardo presidente della So.A.Co, società dell’aeroporto di Comiso.

L’aeroporto di Comiso potrebbe sostituire provvisoriamente Fontanarossa?

“Sia noi che la Sac abbiamo chiesto all’Enac di posticipare i lavori dell’aeroporto Fontanarossa a febbraio, mese in cui Comiso sarà sicuramente operativo. La decisione di spostare i lavori di qualche mese è la scelta più opportuna, ed è anche quella che crea meno disagi agli utenti. Noi come società abbiamo sempre dato la massima disponibilità e siamo disposti a sederci attorno ad un tavolo per una conferenza di servizio tra gli enti coinvolti”.

Perchè l’Aeroporto non è ancora attivo?

“L’aeroporto al momento non è praticabile per motivi che non dipendono dalla So.A.Co.  Da mesi aspettiamo che il Ministro Passera approvi il piano-aeroporto di Comiso e ci mandi i controllori Enav. Inoltre, stanchi di aspettare abbiamo deciso di superare questo ostacolo utilizzando i quattro milioni e mezzo stanziati dalla Regione Sicilia per pagare i controllori di volo,  ma anche per questa convenzione stipulata con l’Enav aspettiamo, da maggio , la risposta del ministero dell’Economia”.

Dopo la firma della convenzione quando sarà attivo l’aeroporto?

“L’Enav ci ha chiesto che dalla firma della convenzione devono passare 180 giorni per far si che l’aeroporto di Comiso sia operativo, devono essere infatti attivate delle procedure che richiedono tempo ma che potrebbero essere accelerate con la collaborazione di Enac ed Enav”.

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento