Stava per imbarcarsi per Manchester con un documento falso, arrestato dalla polizia

L'uomo deve scontare tre anni e nove mesi per furto, rapina, estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti

Peppino Lauro, 40 anni, ricercato dopo una condanna del Tribunale di Sassari, è stato arrestato dalla polizia di frontiera all'aeroporto di Catania dove, usando una carta di identità falsificata, stava per imbarcarsi su un volo diretto nel Regno Unito, a Manchester. L'uomo deve scontare tre anni e nove mesi per furto, rapina, estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Agenti della polizia di frontiera hanno riconosciuto come falso il documento e lo hanno prima bloccato, poi sono risaliti alla sua vera identità arrestandolo in esecuzione dell'ordinanza di custodia emessa dall'autorità giudiziaria sarda. Lauro è stato anche denunciato per avere esibito un documento falso. Dopo la notifica del provvedimento cautelare lo hanno condotto in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento