Cronaca

Aeroporto, maxi sequestro di pc e smartphone per 30 mila euro

L’ispezione dei bagagli di un passeggero ha permesso ai militari delle fiamme gialle di scoprire 60 smartphone, alcuni dei quali di ultimissima generazione, 3 personal computer e 2 tablet. L'uomo non ha saputo giustificarne la provenienza

I militari della guardia di finanza del comando provinciale di Catania, all’interno dell’aeroporto di Catania, hanno sottoposto a sequestro numerosi smartphone, notebook e tablet per valore complessivo di circa 30.000 euro, trasportati da un cittadino senegalese residente a Catania. In particolare, i militari avevano notato nei pressi della sala partenze un viaggiatore che portava a seguito 2 bagagli a mano e 1 borsone da stiva il quale, alla vista dei finanzieri preposti alla vigilanza delle merci e dei passeggeri, aveva mostrato un evidente stato di nervosismo tale da indurre i militari ad intraprendere una attività di controllo.

L’ispezione dei bagagli ha permesso di scoprire 60 smartphone, alcuni dei quali di ultimissima generazione, 3 personal computer e 2 tablet per i quali il cittadino senegalese non è stato in grado di fornire alcuna documentazione atta a legittimarne il possesso. La merce è stata sottoposta a sequestro e messa a disposizione della autorità giudiziaria, mentre il trasgressore, un cittadino dell’Africa occidentale con specifici precedenti penali a suo carico, che viaggiava con un passaporto senegalese, è stato denunciato a piede libero per il reato di ricettazione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, maxi sequestro di pc e smartphone per 30 mila euro

CataniaToday è in caricamento