Aggredisce con calci e pugni la compagna, arrestato titolare di una trattoria

Nel pomeriggio di ieri personale delle volanti e del commissariato di Borgo Ognina è intervenuto presso una trattoria nel centro storico cittadino al cui interno un passante aveva segnalato sulla linea 112 l’aggressione ai danni di una donna

Nel pomeriggio di ieri personale delle volanti e del commissariato di Borgo Ognina è intervenuto presso una trattoria nel centro storico cittadino al cui interno un passante aveva segnalato sulla linea 112 l’aggressione ai danni di una donna. Prontamente giunti sul posto, gli agenti hanno bloccato un 54nne che stava malmenando la sua compagna. È stata, quindi, attivata la procedura del “codice rosso”: la vittima, una donna di 50 anni, è stata accompagnata al pronto soccorso del Policlinico, dove i medici le hanno diagnosticato contusioni al viso e agli arti superiori, giudicate guaribili in 21 giorni. Successivamente, è stata formalizzata la denuncia presso gli uffici della Questura, dove la donna ha raccontato in modo dettagliato l’aggressione subita dal compagno poco prima: mentre si trovavano all’interno della loro attività commerciale, l’uomo è andato in escandescenza per futili motivi e repentinamente le ha scagliato addosso un cassonetto dei rifiuti, per poi farla cadere a terra e avventarsi su di lei con violenti calci e pugni, per poi fermarsi solo grazie all’intervento della polizia. La signora ha riferito di ulteriori episodi di violenza fisica e psicologica subita nel corso degli ultimi anni per i quali, però, non si era mai rivolta alle forze dell’ordine né si era mai fatta refertare in ospedale. A seguito di ciò l’uomo è stato arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia e collocato agli arresti domiciliari presso un’abitazione diversa da quella familiare, in attesa del giudizio di convalida innanzi al Gip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento