Venerdì, 29 Ottobre 2021
Cronaca

Aggredisce una madre e il figlio disabile: arrestato

In manette il cittadino rumeno Egidio Truffa responsabile dei reati di lesioni pluriaggravate. Nella stessa serata aveva aggredito un extracomunitario dopo averlo insultato per motivi razziali

Nel corso della nottata la polizia ha arrestato il cittadino rumeno Egidio Trufea (del 1992) responsabile dei reati di lesioni pluriaggravate da motivi di discriminazione razziale e nei confronti di soggetto disabile, resistenza e minacce a pubblico ufficiale, nonché porto di oggetti atti ad offendere in quanto trovato in possesso di un taglierino. Nello specifico, personale dipendente della squadra Volanti dell’Upgsp è stato inviato presso un locale ubicato nel centro cittadino, precisamente in via Tezzano, dove era stato segnalato un individuo molesto, che circa un’ora prima aveva creato disturbo tra gli avventori, e successivamente era tornato sul posto dove ha aggredito la proprietaria del locale e il di lei figlio disabile. All’arrivo della Volante fuori dal locale vi era un gruppo di soggetti tra i quali l’aggressore, la titolare dell’attività, che presentava una ferita sanguinante al volto, e il figlio della donna che cercava di placare gli animi. Improvvisamente l’uomo ha tentato di scagliarsi contro quest’ultimo, che però è stato protetto dalla madre, e subito bloccato dai poliziotti. Nonostante ciò, l’uomo ha continuato a dimenarsi opponendo una strenua resistenza nei confronti degli operatori di polizia, i quali pertanto hanno chiesto l’aiuto di altri equipaggi. Solo grazie all’immediato intervento di altra pattuglia con personale munito della pistola a scariche elettriche (cd. taser) che ha attivato gli archi sonori, il soggetto ha desistito ed è stato condotto in sicurezza in Questura, dove ha continuato a tenere un atteggiamento verbalmente aggressivo inveendo contro gli operatori con frasi ingiuriose e minacciose. E' stato rilevato inoltre che il Trufea, prima dell’arrivo delle Volanti, oltre ad aggredire la donna, aveva colpito alla testa un altro soggetto extracomunitario, provocandogli una ferita, dopo averlo insultato per la sua origine nordafricana. Dell’avvenuto arresto è stato informato il pubblico ministero di turno che disponeva di collocare il Trufea agli arresti domiciliari. Sempre nel corso della notte personale delle volanti impegnato nell’attività di controllo del territorio ha notato due soggetti a bordo di due motocicli che confabulavano tra loro nella piazza adiacente a questa via Villa Glori. Insospettiti da tale atteggiamento, hanno deciso di effettuare il controllo dei due individui, in considerazione anche dell’esistenza di una piazza di spaccio proprio in quella zona. Tuttavia, i sospetti si sono allontanati precipitosamente facendo perdere le loro tracce. Da un più accurato controllo nel luogo dove i soggetti stazionavano, il personale operante ha ritrovato tra le sterpaglie un involucro contenente della sostanza stupefacente di tipo “marijuana” del peso complessivo di grammi 50 che è stato pertanto sequestrata a carico di ignoti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce una madre e il figlio disabile: arrestato

CataniaToday è in caricamento