Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Aggredito e picchiato per aver chiesto di non fare baccano in piena notte

La disavventura di un catanese a Bologna, assalito da alcuni romeni che lo hanno anche derubato

Era piena notte e si trovava nei pressi dell'ospedale di Bologna quando ha chiesto ad alcune persone di fare meno rumore. Da lì un alterco per le sue rimostranze per il baccano ed  è scattata l'aggressione. La vittima è un catanese di circa quarant'anni che è stato aggredito da tre persone, una intera famiglia di origine romena: i genitori di 43 e 49 anni e il figlio 28enne.

Oltre a picchiarlo, provocandogli alcune escoriazioni a un braccio e a un ginocchio, gli hanno rubato due telefoni cellulari, che gli erano caduti durante il pestaggio.

L'etneo è stato soccorso e ha atteso l'intervento del 118 e della polizia che ha intercettato i tre aggressiori che sono stati denunciati per lesioni personali e per il furto dei cellulari. La donna, che aveva già un foglio di via obbligatorio da Bologna è stata denunciata anche per non avere rispettato il provvedimento, scattato anche per il marito e il figlio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito e picchiato per aver chiesto di non fare baccano in piena notte

CataniaToday è in caricamento