Aggredito e ustionato: è ricoverato nel centro Ustioni del Cannizzaro

Ha riportato ustioni di secondo e terzo grado sul 30 per cento del corpo, il 41enne rumeno che l’altra notte, a Riesi, è stato vittima di una brutale aggressione

Ha riportato ustioni di secondo e terzo grado sul 30 per cento del corpo, in particolare su viso, collo, dorso, arti superiori e coscia destra, il 41enne rumeno che l’altra notte, a Riesi, è stato vittima di una brutale aggressione.

L’uomo è ricoverato, in terapia intensiva, nel Centro Grandi Ustioni dell’ospedale Cannizzaro di Catania, dove ha già ricevuto i primi trattamenti.

Date le condizioni critiche del paziente, come sottolineato dal direttore dell’Unità Operativa dott. Rosario Ranno, la prognosi resta riservata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento