Aggredisce un automobilista e gli ruba lo smartphone: arrestato

La vittima è stata trasportata e medicata all'ospedale Vittorio Emanuele dove i sanitari gli hanno riscontrato delle lesioni al volto giudica guaribili in 5 giorni

I carabinieri hanno arrestato un catanese 34enne, per rapina aggravata. La notte scorsa, un 29enne mentre era a bordo della sua Fiat Panda fermo al semaforo di via Plebiscito con via Vittorio Emanuele all’improvviso è stato aggredito dal malvivente che, aperto lo sportello dell’auto, ha dato un gomitata sul volto pretendendo dalla vittima il portafoglio.

Nella circostanza il 29enne ha reagito e l'uomo è scappato strappandogli lo smartphone dal cruscotto dell’auto. Ma il rapinatore non contento del bottino ricavato è tornato indietro proponendo alla vittima di restituire il cellulare in cambio di soldi. Un passante, che ha notato la scena ha telefonato subito al 112 segnalando il tutto ai carabinieri.

La Centrale operativa ha immediatamente allertato tutte le pattuglie che erano in circuito ed una Gazzella, che si era in zona, è intervenuta velocemente sul posto bloccando l’uomo dopo un breve inseguimento. Lo smartphone, del valore di 300 euro circa, è stato recuperato e restituito al legittimo proprietario. La vittima è stata trasportata e medicata all’ospedale Vittorio Emanuele dove i sanitari gli hanno riscontrato delle lesioni al volto giudica guaribili in 5 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento