Aggressione nella guardia medica di Vizzini, M5s organizza sit-in

Il M5s ha organizzato per le 21 di questa sera un sit-in di protesta per solidarizzare con il personale medico costretto ad operare in situazioni critiche davanti alla Guardia medica (ex ospedale) di Vizzini, in via Roma

Il M5s ha organizzato per le 21 di questa sera un sit-in di protesta per solidarizzare con il personale medico costretto ad operare in situazioni critiche davanti alla Guardia medica (ex ospedale) di Vizzini, in via Roma, dove il 26 aprile scorso i carabinieri arrestarono, dopo una telefonata al 112 del medico di turno un 30enne che era evaso dagli arresti domiciliari ed, ubriaco, aveva sfondato a calci la porta d'ingresso della struttura.

Lo rende noto l'ufficio stampa della deputata del M5s alla Camera Giulia Grillo, aggiungendo che alla manifestazione di protesta sarà presente il deputato M5s dell'Ars Francesco Cappello.

"Manifestiamo la nostra massima solidarietà alle donne medico - affermano Giulia Grillo e Cappello - costrette a lavorare senza nessuna sicurezza. Per questo chiediamo la presenza di vigilantes nei presidi di guardia medica".

"Non è accettabile - continuano - che il personale medico sia sottoposto a questo continuo rischio, soprattutto nelle ore notturne. Abbiamo organizzato il sit-in per accendere i riflettori su un fenomeno che, come dimostrato dai recenti fatti di cronaca, si sta diffondendo e ripetendo in modo molto preoccupante".

"E' necessaria - proseguono - una pronta reazione da parte delle istituzioni. Bisogna prevedere immediatamente misure anticrimine, soprattutto nei presidi medici più a rischio, per tutelare il lavoro dei medici, uomini e donne. E bisogna farlo subito per evitare che accadano episodi ancora più gravi. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare al sit-in. Dobbiamo ribadire con forza il nostro netto no alla violenza e far sentire la nostra vicinanza alle donne medico vittime di queste aggressioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento