Militare della marina aggredito da 4 vicini di casa alla Playa

Solo l’intervento dei carabinieri, informati da alcuni vicini, ha evitato ben più gravi conseguenze. Il militare, di 38 anni, tramite un'ambulanza del 118, è stato trasportato all’ Ospedale Vittorio Emanuele di Catania dove il personale medico lo ha visitato e giudicato affetto da “frattura polso dx, contusione cranica e toracico addominale”

I Carabinieri di Catania hanno denunciato quattro persone, tutte appartenenti allo stesso nucleo familiare, per lesioni aggravate in concorso. Intorno alle ore 12:30 di ieri, in contrada Codavolpe i quattro proprietari di una casa in campagna, confinante con quella del padre del sottufficiale,per pregresse ragioni di buon vicinato, hanno aggredito e percosso il malcapitato giunto in difesa del genitore.

Solo l’intervento dei carabinieri, informati al 112 da alcuni vicini, ha evitato ben più gravi conseguenze. Il militare, di 38 anni, tramite un'ambulanza del 118, è stato trasportato all’ Ospedale Vittorio Emanuele di Catania dove il personale medico lo ha visitato e giudicato affetto da “frattura polso dx, contusione cranica e toraco addominale” con una prognosi di 30 giorni che ne ha determinato il ricovero. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso ai militari operanti di rinvenire e sequestrare, preventivamente, un fucile da caccia cal. 12, marca Benelli, regolarmente detenuto da uno degli aggressori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento