rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca

Poliziotta presa a pugni in questura, scatta anche l'avviso orale per il bengalese arrestato

L'uomo, subito arrestato dopo l'aggressione compiuta lo scorso 1 novembre, si trova adesso presso il centro di permanenza per i rimpatri di Caltanissetta. Anche in passato aveva compiuti reati analoghi

Il questore di Catania ha emesso il provvedimento di avviso orale nei confronti del 28enne bengalese che, lo scorso 1 novembre, ha aggredito due poliziotte catanesi nei pressi della questura. Nel pomeriggio della giornata di Ognissanti l'uomo si è presentato presso il corpo di guardia, rivolgendo delle incomprensibili richieste al personale di turno che, per cercare di comprendere le sue esigenze, si è avvicinato ricevendo in cambio una raffica di pugni. L'agente vittima dell'episodio di violenza ha riportato delle lesioni al volto ed alla spalla. L'aggressore è stato subito dopo bloccato ed arrestato. Nella giornata di ieri, a conclusione del giudizio per direttissima, l'autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto ed applicato la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia.

Inoltre, nei confronti dello stesso bengalese, ritenuto pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica, è stato emesso il decreto di trattenimento del questore, in quanto aveva richiesto protezione internazionale. E' stato quindi condotto presso il centro di permanenza per i rimpatri di Caltanissetta. L’autore dell’aggressione ai danni della poliziotta, che in passato è risultato essere stato autore di reati simili, è stato anche sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale e diffidato a tenere una condotta conforme alla legge. In caso contrario, potrà essere proposto per l'applicazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotta presa a pugni in questura, scatta anche l'avviso orale per il bengalese arrestato

CataniaToday è in caricamento