Picchia la sua ex davanti ad un locale e scappa, 33enne acese rimesso in libertà

La vittima ha dovuto chiedere aiuto da sola al 112, seppur in piazza in quel momento fossero numerosi gli avventori dei locali notturni

Tra alti e bassi la relazione, durata qualche anno, aveva visto anche la nascita di una bambina. Tuttavia le incomprensioni e la ferma decisione della donna di porre fine alla travagliata storia d’amore, ieri notte hanno scatenato le ire dell’uomo che in piazza Marina ad Acitrezza, durante uno dei tanti incontri chiarificatori, l’ha prima insultata all’interno di un bar per poi trascinarla fuori, colpendola in testa e fuggendo via.

La vittima, dolorante a terra ed in lacrime, ha dovuto chiedere aiuto da sola al 112, seppur in piazza in quel momento fossero numerosi gli avventori dei locali notturni. Sul posto a sirene spiegate sono arrivati immediatamente i carabinieri di Acicastello che hanno prima soccorso la poveretta stanando poco dopo l’aggressore, nascosto nei pressi del mercato ittico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, 31 anni, accompagnata al Cannizzaro di Catania, è stata medicata per “trauma cranico non commotivo e lussazione testa omerale spalla sinistra”, con una prognosi di 21 giorni. A finire in manette per lesioni personali aggravate un 33enne di Acireale che giudicato per direttissima è stato rimesso in libertà con il divieto assoluto di avvicinarsi alla vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento