Aggressioni negli ospedali catanesi, Berretta scrive al Ministero dell'Interno

La riduzione della sorveglianza nei Pronto Soccorso degli ospedali della provincia di Catania è l'oggetto di un'interpellanza che il parlamentare nazionale del Partito Democratico, Giuseppe Berretta, ha depositato oggi coinvolgendo della questione il Ministero degli Interni

La riduzione della sorveglianza nei Pronto soccorso degli ospedali della provincia di Catania è l'oggetto di un'interpellanza che il parlamentare nazionale del Partito Democratico, Giuseppe Berretta, ha depositato oggi coinvolgendo della questione il Ministero degli Interni. "A seguito della riduzione dei posti di guardia negli ospedali del territorio di Catania, che ha portato alla mancanza di presenza serale e notturna degli agenti di polizia nei presidi ospedalieri, si è registrato un aumento di episodi di violenza e aggressione nei confronti del personale di servizio, a partire da medici e infermieri - scrive il deputato nell'interpellanza -. Troppo spesso accade che anche i turni diurni vengano disattesi, per esigenze di utilizzo degli agenti da parte della Questura".

Nell'atto parlamentare, Berretta ricorda come, da ultimo, il 31 luglio scorso si sia verificata, durante la mattinata, una nuova aggressione all'interno dell'azienda ospedaliera Vittorio Emanuele. "A seguito dei numerosi episodi, le organizzazioni sindacali del personale medico e infermieristico hanno richiesto un incontro in Prefettura, per affrontare la vicenda avviando un tavolo tecnico sul tema della sicurezza dei presidi ospedalieri catanesi", prosegue Berretta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta infatti di un'emergenza che non dobbiamo sottovalutare: l'assenza di sicurezza in luoghi particolarmente sensibili come le strutture di Pronto Soccorso rischia di produrre una pericolosissima mancanza di serenità e lucidità nello svolgimento delle proprie mansioni da parte del personale ospedaliero", conclude il parlamentare dei Democratici, che ha chiesto al Ministero dell'Interno di "intervenire per garantire il mantenimento degli standard di sicurezza nelle strutture ospedaliere del territorio catanese, ripristinando i posti di guardia nelle suddette strutture".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento