menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si salva da un agguato nascondendosi in pizzeria: due arresti a Paternò

Gli investigatori sono riusciti a ricostruire le dinamiche dell’evento delittuoso evidenziando la fisionomia dei sicari, che agendo a volto scoperto, sono stati identificati

Agguato la scorsa notte a Paternò. Due sicari hanno esploso diversi colpi di arma da fuoco contro un 25enne che stava mangiando una pizza con gli amici. I colpi di pistola non hanno, però, raggiunto il bersaglio poiché il giovane, compreso l’imminente pericolo, ha cercato riparo rifugiandosi dietro il bancone del pizzaiolo.

E' stato poi inseguito dai due criminali che, però, non trovandolo si sono dileguati a bordo di uno scooter. I militari, allertati da una chiamata al 112, che segnalava l’esplosione di colpi di arma da fuoco, immediatamente si sono recati sul luogo dell’accaduto. Visionate le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza ed acquisite le prime testimonianze, gli investigatori sono riusciti a ricostruire le dinamiche dell’evento delittuoso evidenziando la fisionomia dei sicari, che agendo a volto scoperto, sono stati identificati.

Immediatamente ricercati, sono stati scovati, il primo, in casa del cognato, dove si era già cambiato d’abito nascondendo i vestiti utilizzati nell’agguato nella cesta dei panni sporchi, ma indossando ancora le stesse scarpe evidenziate dagli investigatori durante l’analisi dei filmati registrati, mentre il secondo in strada, con indosso gli stessi indumenti utilizzati nel raid.

In manette sono così finiti il 19enne Gaetano Laudani ed il 22enne Marco Impellizzeri, entrambi pregiudicati di Paternò.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento