Aligrup, salvi 356 lavoratori: sei punti vendita a Coop

"Ci riteniamo soddisfatti in primo luogo in quanto siamo riusciti a mantenere i livelli occupazionali nei 6 negozi interessanti garantendo il rientro a lavoro di tutti i 356 lavoratori coinvolti", scrive la Cisal-Terziario

Ieri la firma dell’accordo tra le organizzazioni sindacali e i vertici delle due cooperative Coop Consumatori Nord est e Adriatica pronte a rilevare il marchio Aligrup.

Coop acquisirà i supermercati di via Fisichelli a San Giovanni La Punta (che conta 22 dipendenti), Zafferana Etnea (8 dipendenti), il supermercato del centro commerciale ‘Le Zagare’ a San Giovanni La Punta (209 dipendenti), Le Ginestre di Tremestieri Etneo (94 dipendenti), un punto vendita a Modica (10 dipendenti) e un punto vendita a Bronte (24 dipendenti). Salvi, quindi, tutti i 356 lavoratori. 

"Ci riteniamo soddisfatti in primo luogo in quanto siamo riusciti a mantenere i livelli occupazionali nei 6 negozi interessanti garantendo il rientro a lavoro di tutti i 356 lavoratori coinvolti”, scrive la CISAL-Terziario. “L’accordo raggiunto prevede alcune deroghe all’ articolo 2112 del c.c., deroghe molto simili a quelle già concesse ai gruppi imprenditoriali che hanno acquisito i rami d’azienda Aligrup, in particolare le deroghe previste sono: Articolazione dell’orario di lavoro in 40 ore settimanale con il riassorbimento delle 104 ore di permesso annuali che saranno rimessi a regime entro 36 mesi”.  

“Ridotti al 30% gli scatti di anzianità con maturazione dei nuovi scatti a partire dal 2° anno successivo al trasferimento del ramo d’azienda. Accesso alla CIGS per il periodo di start up”.

”Inoltre – c’e’ scritto nella nota della CISAL-Terziario – su nostra specifica richiesta l’azienda ha dato disponibilità a concedere il diritto di prelazione nel caso di nuove assunzioni attingendo dal personale ex Aligrup per un periodo di 5 Anni, ciò in particolare ci lascia parecchio soddisfatti in quanto voglio ricordare che purtroppo al momento sono oltre 600 i lavoratori fuori da ogni trattativa tra cui gli amministrativi, i Jolly e tutto il personale dei negozi per cui non ci sono manifestazioni d’interesse da parte di nessun operatore”.

Buone le speranze anche per Global Service, “infatti la Coop – continua la nota – ha confermato di avere intenzione di incaricare la Global Service ad erogare il servizio di logistica, ciò consentirà il rientro dalla CIGS dei 74 lavoratori della global service”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento