Aligrup sospesa trattativa con la Coop, disperati i dipendenti

In segno di protesta, questa mattina, sono rimasti chiusi tutti i punti vendita della Sicilia. Durante la manifestazione i rappresentanti sindacali sono stati ascoltati dal Prefetto di Catania

Si è svolta questa mattina, davanti la prefettura di Catania, una maxi protesta dei lavoratori Aligrup, società catanese leader dei supermercati a marchio Despar. Oltre 1000 dipendenti, provenienti da tutta la Sicilia, hanno manifestato in modo pacifico contro la crisi che sta colpendo l’azienda da diversi mesi.

Con la manifestazione di oggi spero che qualcosa si muova e, soprattutto mi auguro di non perdere il lavorodichiara Carlo Lo Faro, dipendete Despar al centro commerciale Le Zagare – la situazione è drammatica, molti di noi lavorano in azienda ormai da anni e, rimanere senza lavoro a 40, 50 o 60 anni è spaventoso. Siamo senza stipendio da mesi e le prospettive non sembrano essere delle migliori”.

In segno di protesta, questa mattina sono rimasti chiusi tutti i punti vendita della Sicilia. I rappresentanti sindacali di CISL, UGL e UIL sono stati ascoltati dal Prefetto di Catania Francesca Cannizzo, la quale si e' impegnata a convocare un tavolo tecnico con tutte le parti in causa. Inoltre, Cannizzo chiederà, nelle prossime ore, ai magistrati del Tribunale che si stanno occupando della questione Aligrup, approfondite delucidazioni sullo stato della trattativa. Intanto, per giovedì 18 ottobre sono previste due manifestazioni davanti la prefettura di Siracusa e Palermo.

Sia io che mia moglie lavoriamo in uno dei punti vendita Aligrup dichiara Giovanni Battiato, 34 anni abbiamo un bimbo di 3 anni e la situazione che ci si prospetta davanti non è della migliori. Oggi abbiamo saputo che la Coop ha fatto marcia indietro. Io mi ritengo fortunato, perché ho alle spalle l’aiuto dei miei genitori, ma molti colleghi hanno già ricevuto lo sfratto dalla banca perché non riescono a pagare il mutuo ormai da mesi”.

La trattativa con la Coop, che fino a qualche girono fa sembrava essere ormai certa, è sfumata. Aligrup,  ha quindi iniziato a pensare di cedere blocchi dell’azienda a prezzi inferiori, procedimento che, sicuramente, non tutela i lavoratori. Allo stato attuale, è stato firmato il pre contratto da parte di Arena per cinque punti vendita, più quello di Balatelle. L'atto definitivo di acquisizione dei sei punti sarà firmato soltanto quando arriverà l'ok del Tribunale. Otto, invece, i punti che ha rilevato il gruppo Abate. E poi la cessione di altri punti della rete Aligrup a Ergon.

A casa lavoro solo ioafferma Alfio Arena, 38 operaio Aligrup al centro commerciale  Le Ginestreho una figlia piccola e con le mini tranche di stipendio che prendo non riesco a pagare le bollette e le rate della macchina. I miei genitori cercano di aiutarmi ma la situazione in Sicilia è disastrosa”.

Da mesi, gli operai Aligrup non ricevono per intero lo stipendio ma delle tranche del 25 % due volte a settimana.

Ho due figlie e mia moglie è un’insegnate precaria, quest’anno non è riuscita ad ottenere neanche una supplenzadichiara Enzo Rinaldi, 39 anni Mio padre cerca di aiutarmi, almeno per fare la spesa, ma alla mia età ricevere l’aiuto da parte dei miei genitori è deprimente, ho una dignità”.

Sono queste le tragiche storie dei dipendenti Aligrup che vivono nel timore di perdere il posto di lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento